Lettura dei Tarocchi #12 - Giacomo Marighelli

Lettura dei Tarocchi #12

Lettura dei Tarocchi #11
Aprile 8, 2020
Lettura di Moreno Fazari
Maggio 13, 2020

Lettura dei Tarocchi #12

Consultante: Uomo, età indefinibile.

Domanda: Evoluzione rapporto con mia figlia.

Io: Posso aiutarti a cercare di capire come poter vivere al meglio il rapporto con tua figlia, questa evoluzione e che energie possono esserti utili per vivere al meglio questo rapporto.

Stesa a tre carte:

L’APPESO – IL PAPA – IL MATTO

Risposta: La prima carta è L’Appeso. È come se tu in questo momento fossi vincolato e bloccato in questa circostanza. A rischio di sbagliare, forse ti senti dei sensi di colpa; in un qualche modo è come se il Tarocco ti stesse dicendo “cerca di ascoltare con un’ottica differente e impara a guardare la realtà da un altro verso, in un altro modo” (nella carta de L’Appeso il protagonista è l’unico umano tra gli Arcani Maggiori dei Tarocchi di cui si vede l’orecchio, oltre che ad essere rovesciato al contrario). Quindi inizia a guardare te stesso, al rapporto con tua figlia e a lei stessa con occhi differenti. Io non conosco l’età, potrebbe essere in un’età adolescenziale; in ogni caso, accompagnala senza giudizio e senza critica in questa sua crescita. Già grazie a questo ci può essere una grande trasformazione tra voi due. Il Tarocco sta soprattutto dicendo a te stesso: “Calma! Calma!”, non è il momento di fare per forza qualche cosa, ma è il momento di assaporare un po’ di pace con te stesso. Hai quindi bisogno di “riposare”, di entrare in te.

La seconda carta è Il Papa. Un uomo, con in basso degli adepti, sta indicando qualche cosa, come se stesse mostrando il proprio sapere, come se stesse dicendo “bisogna fare così e non bisogna fare così”. Ecco, questo papa in questo momento è giusto che non dia troppe direttive, ti sta invitando ad essere più paternale piuttosto che un maestro. Cerca di non essere troppo quello che deve a tutti i costi mostrare qualche cosa alla figlia o che deve comunque darle direttive in determinate maniere, ma sii semplicemente il papà, il papà giocoso e amorevole nei confronti della propria figlia; è giusto dare le direttive e certi schemi, però il Tarocco ti invita a farlo con più fluidità. Mi viene da dire che ci vuole più fluidità tra di voi, ma prima di tutto è necessario che tu abbia fluidità con te stesso, che trovi l’equilibrio in te per poter di conseguenza essere fluido con l’esterno.

Chiude la stesa Il Matto. Il Matto sta dicendo questo: “massima apertura e libertà”. È una carta che rappresenta molto l’essere senza schemi, l’essere totalmente liberi. Come vedi, lui sta andando in una sua direzione e, se noti, in questa stesa, se ne sta distaccando. Sentitevi liberi l’uno con l’altra, soprattutto te con te stesso. Sentiti libero di essere libero con te stesso, con lei ed in generale nella vita. Liberati da tutti gli schemi, liberati da tutte le maschere che devi indossare quotidianamente, dalla maschera del maestro, di colui che deve comportarsi sempre in un certo modo. Liberatevi l’uno dall’altra con la piena fiducia, che non vuole dire abbandonare, ma vuole dire permettere ad ognuno di iniziare a pensare alla propria libertà e alle proprie esigenze.

Consultante: Lei ha sedici anni.

Risposta: La somma tra l’altro è interessante, fa XVII, che è La Stella. La Stella in questo caso affronta il discorso del “lasciare”; probabilmente lei sta cercando il proprio posto nel mondo, il proprio spazio sacro; non so se viva ancora lì, come sia la situazione con la propria stanza, ma mi verrebbe da dire di cambiare i suoi spazi. Cerca di farla sentire il più possibile a proprio agio; dalle uno spazio sacro, che sia il suo spazio, nel quale tu non puoi entrare. Questo può essere un primo passo per darle un proprio posto nel mondo; a sedici anni, nell’adolescenza, sta cercando il proprio posto nel mondo, sta cercando di capire chi è, di ritrovare la sua essenza, e così via. Cerca di accompagnarla in questa sua crescita, ma senza bloccarla, senza agire come una figura paternale rigida.