Tarologia. L'arte del Tarocco - Giacomo Marighelli
parallax background
 

Tarologia. L'arte del Tarocco

Giacomo Marighelli

Genere: Saggista, manuale sui Tarocchi
Anno di pubblicazione: 2020

Sinossi:
Un nuovo modo di intendere i Tarocchi, come strumento di vita, in cui il consulente, assumendo il ruolo di traghettatore, accompagna il consultante nel viaggio della lettura, intesa come introspezione: una lieve luce che illumina l'Inconscio. Il traghettatore è quindi il tarologo che, seguendo semplici basi etiche, ha uno sviluppo personale ed un miglioramento della propria vita imparando così, di conseguenza, ad aiutare gli altri. Empatia, umiltà, serenità, sono solo alcuni degli aspetti basilari del tarologo che vengono affrontati nel libro. Si percorrono i 78 Arcani, Maggiori e Minori, raccontati attraverso esempi pratici e metodi empirici. Marighelli suggerisce un libro capace di coinvolgere gli appassionati e i meno esperti attraverso un racconto minuzioso e puntuale, diventando traghettatore a sua volta nei confronti del lettore. Un manuale sui Tarocchi che non può mancare sugli scaffali di chi ne è amante, ma anche di coloro che sono alla ricerca di uno sviluppo interiore, di un benessere personale e di una maggior chiarezza nella vita.

Acquista ora

A chi è rivolto

Si rivolge a chiunque, dai semplici curiosi a persone che sono alla ricerca di nuovi spunti per la propria vita; un libro che può essere amato e apprezzato da persone di ogni generazione e di ogni età: dagli adolescenti, dagli anziani e dagli adulti. Il libro si rivolge agli appassionati di Tarocchi, di carte in generale, di cartomanzia o di Tarologia, ma anche a chiunque voglia aprirsi a nuove prospettive da cui è semplicemente attratto.

Caratteristiche originali

Il fulcro di Tarologia. L'arte del Tarocco è l'osservazione e la perseveranza verso un tema, ovvero quello della Tarologia, spesso frainteso e ancora poco esplorato e conosciuto, se non dai maestri e dai loro apprendisti. Giacomo Marighelli si rifà a precedenti testi, primo fra tutti “La Via dei Tarocchi” di A. Jodorowsky e M. Costa, libro che è stato a lungo oggetto di studio e di rielaborazione da parte dello stesso autore. Come fosse una integrazione indipendente, Tarologia. L'arte del Tarocco resta un'opera unica, un manuale dei Tarocchi che ancora manca e che unisce pezzi del puzzle riguardante il tema. Lo stesso autore, prima di realizzare l'opera, si è applicato a osservare i Tarocchi con scrupolosa attenzione, con l'occhio di chi non sa cosa siano, per trarne suggestioni e associazioni, a interpretarli secondo un'iconologia innovativa e rivoluzionaria. Ed è proprio l'osservazione che si pone come base di partenza di una lettura di Tarocchi, osservazione che diventa poi consueta abitudine nei confronti della realtà, dell'Inconscio e di tutto ciò che ne deriva. Secondo l'autore la realtà si interpreta attraverso le coincidenze e i segni, luogo in cui predomina l'intenzione di ognuno di noi, i quali, noi, siamo artefici della realtà che viviamo. Il libro è suddiviso in tre parti: la prima che delinea le basi della Tarologia, del tarologo e di quello che, secondo Marighelli, può essere fondamentale per affrontare al meglio un consulto; la seconda, antologica, in cui vengono descritti minuziosamente i Tarocchi marsigliesi restaurati da A. Jodorowsky e P. Camoin, essendo essi le fondamenta della Tarologia; una terza parte sperimentale e pratica, che contiene esempi reali di lettura. Ogni sezione viene rafforzata da ricapitolazioni inerenti al tema trattato. Nel libro, alla Tarologia vengono affiancati altri argomenti, tra cui il Transfurfing di Vadim Zeland, spesso citato, l'Inconscio, la Metagenealogia, la simbologia e le coincidenze. Lo scopo di questo libro è di proporre una nuova visione dei Tarocchi ed essere una guida a portata di tutti..